Prove d’arredamento.

La vita a volte non procede secondo le proprie aspettative, e non è una novità.

Compito nostro trarre sempre il meglio dagli imprevisti.

Così, di fronte allo slittamento del mio trasferimento nella mia microcasa, mi sono rimboccata le maniche per ritagliarmi un posticino all’interno di quella dei miei genitori.

Anche questo è un piccolo spazio, e molti dei mobili e degli accorgimenti da me addottati in questo frangente, mi seguiranno nell’avventura della microcasa, quindi ho ritenuto opportuno condividerli con voi.

Mi son dovuta letteralmente ritagliare una camera da un enorme soggiorno. Fortuna ha voluto che questo soggiorno, oltre ad essere enorme (si parla di circa 30mq, poco meno della mia microcasa!) fosse anche dotato di una portafinestra E una finestra, rendendo quindi più che possibile una divisione interna degli spazi.

Piantina del soggiorno: a destra la portafinestra e la finestra.
Piantina del soggiorno: a destra la portafinestra e la finestra.

Dividendo il soggiorno tra la finestra e la portafinestra, si ottiene uno spazio di circa cm 360  x 400 (poco più di 14 mq) più che sufficiente per un’accogliente zona notte. Non essendo comunque uno spazio grande, e avendo l’unica finestra esposta a nord, non risulta essere un ambiente particolarmente luminoso. Ho dunque deciso di dipingere le pareti di bianco ghiaccio, e di assumere una palette cromatica piuttosto chiara e uniforme, sui toni del bianco, beige e betulla, con accenti di grigio, nero e azzurro.

La palette di colori scelta per la mia stanza: bianco, azzurro, turchese, betulla, nero.
La palette di colori scelta per la mia stanza: bianco, azzurro, turchese, betulla, nero.

Per evitare le spese e i tempi legali dell’erezione di una parete in cartongesso, ho preferito dividere lo spazio con una serie di TENDE A PANNELLO inserite su un BINARIO A SOFFITTO. Una soluzione pratica, economica, piuttosto veloce e facile nella realizzazione, e rimuovibile in qualunque momento.

Per separare la zona notte da quella giorno, mi sono servita di tende a pannello montate su binari a soffitto.
Per separare la zona notte da quella giorno, mi sono servita di tende a pannello montate su binari a soffitto.

Utilizzando un BINARIO TRIPLO ho potuto inserire le tende a pannello beige dalla parte rivolta verso il soggiorno, per creare un effetto più unitario; un pannello l’ho inserito nel binario centrale, per poterlo far scorrere come una porta; e nel binario interno che dà sulla zona notte ho inserito delle tende oscuranti grigie.

Il binario utilizzato è il SISTEMA KVARTAL di IKEA (tre binari tripli color alluminio, cm 140 a € 14,99 cad. e sei accessori per attaccare il binario al soffitto, € 2,99 cad.), mentre le tende a pannello sono ANNO TUPPLUR  beige sempre di IKEA (sette da cm 60x300 € 9.99 cad.)
Il binario utilizzato è il SISTEMA KVARTAL di IKEA (tre binari tripli color alluminio, cm 140 a € 14,99 cad. e sei accessori per attaccare il binario al soffitto, € 2,99 cad.), mentre le tende a pannello sono ANNO TUPPLUR beige sempre di IKEA (sette da cm 60×300 € 9.99 cad.)
All'interno della zona notte 3 tende oscuranti MARJUN di IKEA (vendute alla coppia a € 59,90).
All’interno della zona notte 3 tende oscuranti MARJUN di IKEA (vendute alla coppia a € 59,90). Utilizzando i PATTINI KVARTAL (una confezione da 24 costa € 2,50, ne ho utilizzate 3) e i GANCI RIKTIG (una confezione ne contiene 20 e costa € 2,99, ne ho utilizzate 3), le tende si appendono velocemente e facilmente.

 

 

 

 

 

 

 

 

All'interno, le tende MARJUN sono oscuranti e attutiscono i rumori, mentre il pannello esterno scorre come una porta, grazie al TIRATENDE KVARTAL (€ 2,99)
All’interno, le tende MARJUN sono oscuranti e attutiscono i rumori, mentre il pannello esterno scorre come una porta, grazie al TIRATENDE KVARTAL (€ 2,99)

Una volta suddiviso il soggiorno e creata la mia stanza, ho predisposto il mio letto BRIMNES di IKEA praticamente al centro. A sinistra della “porta” ci sono il guardaroba PAX bianco da cm 150 x 236 con ante scorrevoli e la mia vecchia scrivania, che ho provveduto a rivestire. Sopra alla scrivania, ho installato la mensola EKBY ALEX (€ 41) di Ikea con staffe EKBY HALL (€ 3 cad.)

Il letto con contenitore e testiera BRIMNES ( totale € 249) domina il centro della stanza. Sopra il letto, a dare un tocco di colore, la mia "tela-feticcio" Blues come through, acquistata su Dalani.it. Ai lati, due vetrinette con sfondo azzurro NORNAS di Ikea (€ 34,90 cad.)
Il letto con contenitore e testiera BRIMNES ( totale € 249) domina il centro della stanza. Sopra il letto, a dare un tocco di colore, la mia “tela-feticcio” Blues come through, acquistata su Dalani.it. Ai lati, due vetrinette con sfondo azzurro NORNAS di Ikea (€ 34,90 cad.)
A destra dell'ingresso nella zona notte, ci sono il guardaroba PAX da cm150x236 (€ 349 inclusi accessori interni) e la scrivania.
A sinistra dell’ingresso nella zona notte, ci sono il guardaroba PAX da cm150x236 (€ 349 inclusi accessori interni) e la scrivania.

 

 

 

 

 

 

 

Le ante scorrevoli sono pratiche e permettono di risparmiare molto spazio!
Le ante scorrevoli sono pratiche e permettono di risparmiare molto spazio!

 

 

 

 

 

 

 

 

La scrivania l'avevo già, ho aggiunto una cassettiera su rotelle trovata in offerta in un supermercato, la mia splendida poltrona MAURICETTE color petrolio di Maisons du Monde, e la mensola con cassetti EKIBY ALEX di Ikea.
La scrivania l’avevo già, ho aggiunto una cassettiera su rotelle trovata in offerta in un supermercato, la mia splendida poltrona MAURICETTE color petrolio di Maisons du Monde (€ 79), e la mensola con cassetti EKBY ALEX di Ikea.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per rivestire la vecchia scrivania, ho usato una carta plastificata color betulla chiara, per armonizzarla con le vetrinette NORNAS e le gambe della poltroncina MAURICETTE.
Per rivestire la vecchia scrivania, ho usato una carta plastificata color betulla chiara (due rotoli cm 40×200, al costo di €2,89 cad.), per armonizzarla con le vetrinette NORNAS e le gambe della poltroncina MAURICETTE.

Visto che l’angolo studio risulta con le spalle all’unica finestra, e quindi un po’ buio, ho installato sotto alla mensola una barra luminosa a led LEDBERG di Ikea (composta da tre elementi di cm 25 ciascuno, per una lunghezza totale di cm 75; € 9,99 compreso filo elettrico e interruttore).

La barra luminosa a led LEDBERG è molto leggera, quindi si può attaccare sotto alle mensole con un semplice biadesivo. La durata dei led è di circa 20.000 ore.
La barra luminosa a led LEDBERG è molto leggera, quindi si può attaccare sotto alle mensole con un semplice biadesivo. La durata dei led è di circa 20.000 ore.

A destra dell’ingresso ho posizionato due scaffali bianchi porta cd/dvd GNEDBY di Ikea e tra di essi l’attaccapanni a tre ganci nero NIPPRIG in rattan. Oltre la finestra (che ha l’infisso grigio come le tende interne oscuranti),  non poteva mancare la mitica libreria bianca BILLY di Ikea.

Due scaffali Gnedby di Ikea (€ 24,90 cad.) e l'attaccapanni NIPPRIG nero (€ 9,99).
Due scaffali Gnedby di Ikea (€ 24,90 cad.) e l’attaccapanni NIPPRIG nero (€ 9,99).
Un modulo Billy bianco costa € 44,95, e misura cm 80x28x202.
Un modulo Billy bianco costa € 44,95, e misura cm 80x28x202.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho rafforzato il color betulla e la texture del legno aggiungendo, ai lati del quadro “Blues come through”, due vetrinette NORNAS di Ikea per contenere tutte le chincaglierie cui sono più affezionata, decidendo di lasciarle nel loro colore naturale, e mettendoci lo sfondo azzurro.

Vetrinetta Nornas con souvenir orientali.
Vetrinetta Nornas con souvenir orientali.
Vetrinetta NORNAS con souvenir dal resto del mondo.
Vetrinetta NORNAS con souvenir dal resto del mondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infine, come illuminazione volevo delle lampade bianche, aeree e leggere, per contribuire a dare un tocco luminoso ed etereo ad una stanza non particolarmente grande e la cui unica finestra, esposta a nord, non permette un’appropriata illuminazione naturale.

Ho così scelto delle lampade in stile orientale di carta: VATE di Ikea (€ 7,99) che ho posizionato sulla testiera del letto e che uso come abat-jour; e come lampadario centrale, una sospensione di carta con leggere fantasie di bambù, acquistato a € 9,90 ad una svendita in un supermercato locale.

VATE come abat-jour sulla testiera del letto.
VATE come abat-jour sulla testiera del letto.

 

WP_000547
Sospensione di carta in stile orientale. Tutte le luci hanno lampadine a led.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ed ecco completato il mio angolino, a costi contenuti, e con la possibilità, un giorno non lontano, di riutilizzare tutto nella mia microcasa!

Per il sistema tende-binario: € 270 circa (tutto incluso). La media dei preventivi fatti fare a professionisti del settore per una parete in cartongesso con una porta a soffietto era di € 650. Da aggiungere: il costo della presentazione in Comune di una variazione della pianta originale della casa.

Per i mobili e i complementi elencati nel post: € 935 circa.

Arrivederci!
Arrivederci!

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...