Vi presento il Microappartamento!

Dopo tanto parlare della mia Microcasa, sarebbe anche ora che la vedeste…

Eccone la piantina, che si dispiega in tutta la sua grandezza:

Piantina Microappartamento con misure
Piantina Microappartamento con misure

Come si può notare, è un rettangolo con due finestre, ma il bagno (con antibagno) rendono lo spazio abitativo una sorta di L tozza. Gli attacchi di gas e acqua per la cucina sono sulla parete di confine col bagno, quella lunga 330cm, tanto per intenderci. E’ quindi ovvio che lì dovrà essere collocata la cucina.

Altrettanto ovvio, quindi, che la zona notte dovrà essere giocoforza collocata nel lato corto della L, e per dividerla dalla zona giorno utilizzerò una libreria e un mobile attaccapanni che, assieme, fungeranno da parete divisoria lunga 240 cm e alta 200 cm. Non arrivando al soffitto, lasceranno comunque passare un po’ di luce, ma soprattutto non soffocheranno la zona notte, che non ha finestre e non gode quindi della luce diretta del sole.

Piantina con misure e libreria divisoria di cm 240x200
Piantina con misure e libreria divisoria di cm 240×200

Questo fatto, che destabilizzerebbe la maggior parte della gente, a me lascia indifferente, anzi: essendo fotosensibile, una zona-notte poco luminosa per me è l’ideale! Tuttavia, provvederò ovviamente a dotarla di un’adeguata illuminazione artificiale. Tuttavia, ho deciso che nella mia microcasa non esisteranno lampadari, se non forse in bagno.

Infine, per dare un po’ di privacy alla zona-notte, l’apertura tra la libreria e la parete con la porta dell’antibagno (di circa 110 cm di larghezza) verrà coperta da un paio di tende a pannelli scorrevoli, ancorate a due binari, uno a terra e uno a soffitto. Per dare aria e luce, si faranno scorrere di lato, uno sopra all’altro, e per dare privacy li si “apriranno”, affiancandoli l’uno all’altro davanti all’apertura.

Tenda a pannello "Japan" bianca.
Tenda a pannello “Japan” bianca.
Tenda a pannello "Screen" grigia.
Tenda a pannello “Screen” grigia.

Ho trovato queste semplici tende a pannello su Leroy Merlin: quella grigia è coprente, e non fa filtrare la luce, l’altra, simile ad una parete giapponese, è chiara e semitrasparente, rendendo meno cupo l’accostamento. Ma soprattutto, assieme non stoneranno nè con la palette di colori della zona-giorno, nè con quella della zona-notte.

Palette di colori della zona giorno: dal beige, al tortora, al talpa, accento di celeste e texture rattan.
Palette di colori della zona giorno: dal beige, al tortora, al talpa, accento di celeste e texture rattan.
Palette della zona-notte: dal panna, all'avorio, con accento turchese, poi nero, e texture di metallo scuro e vetro.
Palette della zona-notte: dal panna, all’avorio, con accento turchese, poi nero, e texture di metallo scuro e vetro.

Definire gli spazi, anche in un miniappartamento, è fondamentale. Quando si entra in un miniappartamento, inevitabilmente c’è tutto sotto ai nostri occhi fin dal primo sguardo. La prima impressione è quindi fondamentale.

Le due librerie bianche Billy di Ikea poste una a destra della porta dopo l’attaccapanni, e un’altra a sinistra (lunga 200cm e alta 237), oltre a separare la zona-notte e renderla invisibile ad un primo sguardo, creano un corridoio, che costringe gli occhi a posarsi per prima cosa sulla cucina, che sarà in fondo alla stanza, disposta a ferro di cavallo passando sotto la finestra, con frigorifero e tavolo a ribalta Norden di Ikea, mantenuto chiuso e aperto solo quando ci saranno degli ospiti.

Piantina con cucina a U, tavolo pieghevole Norden, divano Elliot, panca Comptoir des Epices e librerie Billy
Piantina con cucina a U, tavolo pieghevole Norden, divano Elliot, panca Comptoir des Epices e librerie Billy

Soltanto in un secondo momento gli occhi si focalizzeranno su ciò che viene prima della cucina, ovvero una minuscola zona living formata da un divano-letto (l’Elliot di Maisons du Monde visto in precedenza), un tavolino a vassoio pieghevole, un tappeto e, di fronte al divano, una panca-contenitore (sempre di Maisons du Monde) e sopra di essa, appeso alla parete, un televisore LCD da 42″.

Panca-banco "Comptoir des épices" di Maisons du Monde (€ 199.90)
Panca-banco “Comptoir des épices” di Maisons du Monde (€ 199.90)

Per aiutare ulteriormente lo sguardo a focalizzarsi sulla cucina come la parte principale, il cuore, della mia Microcasa, creerò un controssoffitto ribassato di 10-15 cm soltanto sopra di essa, con faretti a led incassati.

Senza aver costruito pareti, avrò così definito ogni ambiente, seppur piccolo, del mio Microappartamento: l’ingresso, il living, la cucina e la zona-notte.

Si-può-fareeeee!!!

"Frankenstein Junior", Mel Brooks (1974)
“Frankenstein Junior”, Mel Brooks (1974)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...